Titolarità:
Organismo Intermedio Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione

Tipologia di interventi:
L’azione dovrà prevedere misure e servizi dedicati a lavoratori cittadini di Paesi terzi, impiegati nell’economia sommersa oppure vittime o potenziali vittime di sfruttamento lavorativo, nella filiera agro-alimentare e in altri eventuali settori, individuati da ciascuna Regione in base alle specificità territoriali e alle caratteristiche che il fenomeno assume nei diversi contesti. Gli interventi dovranno puntare all’integrazione sociale ed economica, nonché alla partecipazione attiva alla vita sociale delle comunità, integrando una prospettiva di genere e intersezionale.

Data presunta apertura bando/avviso:
30.11.2023

Fondo: se FESR o FSE+

FSE+

Priorità:
Priorità 1 “Sostegno all’inclusione sociale e lotta alla povertà”

Obiettivo strategico o specifico:
Obiettivo Strategico 4: un’Europa più sociale e inclusiva attraverso l’attuazione del Pilastro Europeo dei diritti sociali
Obiettivo specifico: ESO4.9. Promuovere l’integrazione socioeconomica di cittadini di Paesi
terzi, compresi i migranti (FSE+) 

Beneficiari:
Amministrazioni regionali (Sicilia, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania)

Importo totale del sostegno:
€ 15.000.000 FSE+

Area geografica interessata:
Regioni meno sviluppate

Allegati