Il Punto di contatto è un organo di garanzia individuato dal Regolamento (UE) 2021/1060 attraverso il quale l’Autorità di Gestione assicura la conformità dei Programmi FESR e FSE+ 2021-2027 ai principi della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e l’adempimento degli obblighi stabiliti dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità.

Il Punto di contatto ha il compito di vigilare sulla conformità del Programma Nazionale Inclusione e lotta alla povertà 2021-2027 e sulla sua attuazione, garantendo che eventuali azioni contrarie alla Carta non siano finanziate nell'ambito del Programma.

Nella fase di attuazione del Programma, il Punto di contatto ha la responsabilità di esaminare i reclami ed eventualmente coinvolgere gli organismi competenti per materia al fine di individuare le più efficaci misure correttive da sottoporre all’Autorità di Gestione del Programma.

Il Programma Nazionale Inclusione e lotta alla povertà 2021-2027 ha nominato la Dott.ssa Antonella Maria Calvarano in qualità di Punto di contatto. 

I cittadini che rilevino non conformità del PN o della sua attuazione rispetto alla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea possono inviare un reclamo compilando l’apposito modulo, presente negli allegati al seguente indirizzo: reclami.pninclusione@lavoro.gov.it